Cosa sono i topi?

Il topo domestico:
Il topo domestico è il parassita roditore più comune in molte parti del mondo. Un topo domestico femmina può partorire fino a una dozzina di piccoli ogni tre settimane. 150 piccoli all'anno!
I topi domestici si nutrono principalmente di piante, ma possono anche mangiare carne e latticini. Essi possono bere acqua ma ne richiedono molto poca. Mangiano i loro escrementi per acquisire sostanze nutritive prodotte dai batteri nelle loro viscere. I topi domestici vivono nelle case, ma possono vivere all'aperto. Si riproducono tutto l'anno e spesso condividono i nidi con i loro "parenti".
Anche la più piccola quantità di urina del topo può scatenare allergie, soprattutto nei bambini perché il loro sistema immunitario è ancora in via di sviluppo. I topi diffondono le malattia attraverso ferite da morso e cibo e acqua contaminati con i loro prodotti di scarto. I topi possono anche diffondere malattia grazie a parassiti, come zecche, pulci e acari. Questi parassiti mordono il topo infetto e quindi diffondono la malattia tra gli esseri umani.

Ratti:
Ci sono tanti tipi diversi di ratti. In televisione, abbiamo sentito parlare di topi del legno e ratti canguro, di ratti neri e ratti Norvegesi. In articoli sulla ricerca scientifica, leggiamo da Wistar e Fisher dei ratti Sprague Dawley. Tra i proprietari di ratto come animali da compagnia, sentiamo parlare di ratti Dumbo e rex, glabro e Berkshire, platino e senza coda. Quali sono questi diversi tipi di topi? Come sono collegati tra loro?

In poche parole, i topi selvatici appartengono a molte specie diverse, mentre tutti i ratti e topi da laboratorio appartengono a un'unica specie chiamati ratti Norvegesi (Rattus Norvegicus). I ratti Norvegesi di laboratorio hanno la caratteristica innata di produrre ceppi, per intere generazioni, che consistono di individui quasi identici i quali possono avere un particolare tratto fisiologico di interesse. I Ratti da compagnia non sono divisi in razze come cani o cavalli, ma sono organizzati, per varietà o tipi, in categorie descrittive composte da animali collegati o indipendenti che possiedono una o più caratteristiche fisiche di interesse. Un piccolo numero di ratti neri (Rattus Rattus) sono tenuti come animali domestici, ma per ora sono estremamente rari nel commercio di animali domestici.
La classica definizione di una specie è un gruppo di individui o popolazioni che sono potenzialmente in grado di incrociarsi e produrre prole fertile.
Ci sono diverse specie di roditori in natura che portano il nome comune di "ratto". Ratti talpa, ratti canguro ratti del legno, topi, ratti del cotone e molti altri che sono esempi di specie diverse.
Il termine comune "topo" non è una classificazione filogenetica ,il che significa che non descrive un gruppo di specie strettamente collegate. Piuttosto, "topo" è un termine comune per i roditori che si assomigliano superficialmente, indipendentemente dall’ascendenza: sono roditori di medie dimensioni con lunghe code.
Così, per esempio, topi Norvegesi, ratti canguro e ratti del cotone sembrano tutti "topi" ad un occhio distratto, anche se hanno molte altre sottili differenze che indicano che non sono così strettamente correlati come sembra. La loro somiglianza con l'altro in realtà è solo superficiale - sono tutti i roditori con lunghe code, ma la somiglianza finisce lì per alcuni di loro.

I Ratti canguro sono solo lontani parenti dei. Sono entrambe specie di roditori ma questa è tutta la somiglianza che condividono.
I ratti canguro appartengono alla famiglia Heteromyidae, mentre ratti Norvegesi appartengono a una diversa famiglia chiamata Muridae. ratti Norvegesi e ratti canguro non sono così strettamente legato.
In realtà, ratti Norvegesi sono più strettamente correlati ai topi casa di quanto non lo siano con i ratti canguro, in quanto ratti e topi appartengono alla stessa famiglia.
I Ratti del cotone sono un po' più strettamente legato ai ratti Norvegesi. Essi appartengono alla stessa famiglia dei Muridae, ma i ratti del cotone sono di un genere diverso, chiamato Sigmodon, mentre i ratti Norvegesi sono in genere Rattus.
Ratti neri e ratti Norvegesi sono ancora più strettamente correlati tra loro. Essi sono dello stesso genere, chiamato Rattus, ma sono specie diverse all'interno di questo genere.
I Ratti neri appartengono alla specie Rattus rattus, mentre ratti Norvegesi , appartengono ai Rattus norvegicus. Ratti Norvegesi e ratti neri non sono le uniche due specie all'interno genere Rattus, ci sono 51 specie all'interno di Rattus!

 

Compila subito il form per avere un preventivo gratuito!!